Case History

“Sempre l’uomo/la donna sbagliato/a…”

Giovanna, 37 anni

Tipo di intervento: E.F.T.

Giovanna si presenta nel mio studio. E’ una bella donna, alta e longilinea, fluenti capelli castani. E’ una di quelle donne che a guardarle si direbbe che abbiano il mondo ai loro piedi.
Invece Giovanna vive le sue relazioni sentimentali con sofferenza ed è sempre in carenza di amore.
Parla affannosamente, quasi non respira. Nasconde le sue insicurezze dietro una maschera aggressiva.
Giovanna mi racconta che sta male, da anni è la compagna di un uomo sposato e non è certo la sua prima relazione di questo tipo.
Mi parla della sofferenza, della solitudine, delle feste passate in casa perché lui è con la sua famiglia, delle domeniche passate ad aspettare una telefonata.

Con Giovanna ho intrapreso un percorso di dieci sedute utilizzando le tecniche dell’ Emotional Freedom Technique per mettere a fuoco la causa del problema e abbiamo scoperto che reiterava il modello affettivo/relazionale che aveva avuto con un padre eccezionale ma assente.
Abbiamo lavorato su questo con successo.

Dopo 6 mesi dal termine dei nostri incontri Giovanna è fidanzatissima con un uomo tutto suo! Brava Giovanna!

 

Scarso rendimento, depressione…

Vittorio, 50 anni

Tipo di intervento: Naturopatia

Vittorio si presenta da me perché è sempre stanco, demotivato, a volte passa il sabato e la domenica a casa, senza nemmeno alzarsi dal letto, in uno stato di totale sconforto.
E’ stato licenziato dall’azienda in cui lavorava da 20 anni; ha visto giovani che lui stesso ha formato passargli avanti nella carriera.
Si è sentito tradito dai suoi capi e pensa ormai di essere inadeguato in un mondo di squali.
Non riesce ad andare ai colloqui e neanche la sua famiglia riesce più a stimolarlo.
Ha continui mal di schiena e una grande spossatezza fisica e mentale. Nonostante goda di una certa tranquillità economica, si sente un perdente e ha perso completamente la stima di sé.
Decidiamo insieme un percorso, coadiuvati da una collega esperta in ginnastica posturale. Do a Vittorio dosi calibrate di vitamine, Sali minerali e oligoelementi.
In un secondo tempo gli prescrivo degli integratori studiati per lui per ripristinare le sue energie.

La ripresa di Vittorio è molto buona e, partendo dai miglioramenti fisici, è riuscito a superare la paura di essere un un uomo finito a 50 anni.

Oggi Vittorio è riuscito anche a trovare un nuovo stimolante lavoro.

 

Rapporto conflittuale con il proprio corpo

Tiziana, 48 anni

Tipo di intervento: Naturopatia e Psicosomatica

Tiziana viene da me perché, pur essendo normopeso, ha un addome molto gonfio e dolorante.
E’ una bella donna anche se ha un viso molto duro, capelli rossi ed è sposata da 20 anni con due figli maschi adolescenti.
Tiziana ha eseguito tutti gli accertamenti clinici senza trovare nulla e la sua pancia non le dà tregua.
Dietro consiglio di un medico si è rivolta a me per vedere se la psicosomatica potesse aiutarla, anche se è molto scettica e stanca.

Durante il primo incontro sposto l’attenzione dai suoi sintomi alle sue emozioni: come si sente, se c’è in lei rabbia, frustrazione.
Vincendo le sue forti resistenze, Tiziana si rende a poco a poco conto che la sua pancia le sta parlando.
Dietro l’apparenza di moglie e mamma soddisfatta, Tiziana è estremamente frustrata e arrabbiata perché suo marito non le mostra da tempo alcun tipo di interesse e lei si detesta, si sente vecchia e non desiderabile. Più si detesta, più la sua pancia si gonfia.

Con Tiziana ho usato la psicosomatica e trattamenti drenanti e disintossicanti e la pancia si è sgonfiata sempre di più…
perché ricorda, se trattieni le tue emozioni, da qualche parte devono andare.

 

Tensioni muscolari, debolezza, formicolii

Diana, 25 anni

Tipo di intervento: distensione fisico-emozionale

Diana ha da anni tensioni alle spalle, al collo, debolezza alle braccia, talvolta formicolio alle mani. Questi sintomi le causano molta sofferenza.
Si è sottoposta a tutti gli accertamenti medici e a diverse cure senza ottenere dei risultati soddisfacenti. Diana sperava che una volta laureata, finito lo stress da esami e senza dover passare più tante ore sui libri e al computer, la situazione sarebbe migliorata, ma così non è stato. Quando è arrivata nel mio studio stava cercando delle alternative.
Ho applicato a Diana le tecniche di Distensione Fisico-Emozionale per la Gestione di Emotività e Stress (DFE), che si basano sulla capacità di rilassare il diaframma per gestire le contratture involontarie della mandibola che causano la maggior parte delle tensioni alle spalle e al collo.
Diana ora sta bene, dopo solo 5 sedute sono scomparse le tensioni e gli stati dolorosi che prima persistevano.
Adesso le è sufficiente eseguire ciò che ha imparato e venire nel mio studio solo una volta ogni tanto.

 

Bruciore agli occhi e tic nervoso

Giulia, 22 anni

Tipo di intervento: Psicosomatica

Giulia viene da me perché da anni soffre di un fastidioso bruciore agli occhi. Ha visto diversi specialisti che non hanno rilevato nessun problema agli occhi. Giulia migliorava un po’ a seguito delle cure a cui veniva sottoposta, ma dopo poco il bruciore tornava. Questo problema le causava, come effetto collaterale, un fastidiosissimo tic nervoso che la portava a strizzare di continuo gli occhi.
Giulia è stanca e scettica quando entra nel mio studio. Come tanti miei clienti pensa di averle ormai provate tutte, invano.

Dopo qualche seduta, mi rendo conto insieme a Giulia che prima della manifestazione dei sintomi aveva assistito ad una scena che coinvolgeva una persona a lei molto legata e che non avrebbe mai voluto “vedere” in quella situazione. Lavoriamo quindi in questa direzione con trattamenti di psicosomatica.

Nel giro di due mesi sia il bruciore che il tic sono scomparsi.